APRI MENU >

I dintorni

Le colline. L’anfiteatro morenico
Visitare i dintorni di San Daniele, attraverso le colline e lungo il Tagliamento, è un’esperienza emozionante e singolare. Tra arte e natura, antichi castelli e percorsi medioevali, paesaggi e natura incontaminata. Percorsi che si possono affrontare a piedi o in bicicletta.

Fagagna: Oasi faunistica di Quadris
Paesaggio inconsueto con una trentina di laghi che assumono una forma quadrangolare, da cui il toponimo di  Quadris. Vi ha trovato un habitat idoneo, grazie agli ambienti umidi ed alle strutture allestite nella riserva, che ospita anche l’ibis eremita, un ciconiforme molto raro.

Visita il sito dell’Oasi
http://ospitiweb.indire.it/ictavagnacco/cicogne/index.htm

Castelli e ville: Arcano, Villalta, Moruzzo, Brazzacco, Colloredo, Susans
Partendo da San Daniele, la strada dei castelli si snoda per circa novanta chilometri attraversando diversi paesi del Friuli. Vi si ammirano antichi manieri del Friuli, ma anche ruderi medievali e rinascimentali, parti segrete di trincee, gallerie e camminamenti risalenti alle guerre mondiali e si gode una stupenda vista panoramica.

Visita il sito delle Ville

Il fiume Tagliamento È uno degli ultimi fiumi europei  a conservare il suo corso originario.  Dall’alto della collina di San Daniele o, ancor meglio, dal versante occidentale del monte di Muris si può ammirare il suo corso sinuoso con le acque limpide e chiare circondate da un ampio letto di ghiaie. Svolge un’azione regolatrice dell’umidità e della temperatura che favoriscono la corretta stagionatura del prosciutto.

La Riserva naturale del Lago di Cornino
La riserva naturale, che si estende per circa 500 ettari, è raggiungibile attraverso suggestivi percorsi che offrono scenari aspri e selvaggi e che conducono fino alle acque cristalline del lago di Cornino. Sono previste visite organizzate alla riserva che tutela varie specie di uccelli, fra cui anche rapaci come il grifone.

Visita il sito della riserva

Ragogna: Il Lago e il Monte di Muris
Seguendo un antico sentiero pedonale si scende dal centro storico sandanielese per proseguire verso il lago di Ragogna, un gioiello floristico e faunistico, tra canneti, torbiere e prati umidi. Vi si possono osservare l’airone cenerino, il germano reale, la gallinella d’acqua e il cigno reale

Ragogna: Museo archeologico e luoghi della grande guerra
Il Museo archeologico possiede una collezione che copre un arco temporale dal Mesolitico al periodo altomedievale, mentre quello della Grande guerra intende far conoscere i teatri di battaglia del Friuli collinare interessati alla ritirata del 1917.

Visita il sito del Museo Archeologico
e del Museo della Grande Guerra

Forgaria: Parco culturale di Castelraimondo e Antiquarium
Castelraimondo è un importante sito archeologico dove fra il IV secolo a.C.ed il XIV secolo d.C. si sono succeduti un villaggio fortificato, una fortezza romana e un castello medievale.Nel municipio di Forgaria è stato istituito un antiquarium, dove sono esposti i reperti che sono stati rinvenuti durante gli scavi.

Visita il sito del sito archeologico

Osoppo: Il Forte
Il complesso della fortezza di Osoppo è un insieme di resti di opere difensive di epoche diverse, dall’antico insediamento celtico all’oppidum romano, dalla rocca menzionata da Paolo Diacono al Castello donato all’abbazia di Sesto al Reghena, dal fortilizio della Serenissima al forte risorgimentale. Oggi si propongono tre percorsi: del Castel Novo, del Forte sotterraneo e del Colle Napoleone.

Visita il sito del Forte di Osoppo