APRI MENU >
Guida al consumo

Scegliere, preparare e servire il San Daniele

Si può imparare a riconoscere il prosciutto di San Daniele ricorrendo ai nostri sensi. Innanzitutto bisogna mettere bene a fuoco i prosciutti appesi dietro il bancone e ci si dirigerà verso quello che ha lo zampino e una forma che ricorda una chitarra. Si cercherà poi il marchio del Consorzio. Appurata la provenienza e la durata della stagionatura lo si farà tagliare sottile e si potrà distinguere il colore rosso rosato del magro ed il bianco del grasso di contorno. Ora il suo profumo inizierà a diffondersi e il prosciutto darà al nostro olfatto tutto il suo aroma. A questo punto si potrà pregustare il sapore dolce e la morbidezza da catturare prima che si sciolga in bocca.