APRI MENU >
Regole di produzione

Una rigida disciplina
a tutela della qualità

La qualità del prosciutto di San Daniele è stata riconosciuta dallo Stato Italiano fin dal 1970: una specifica norma giuridica ha recepito le tradizionali regole produttive, rendendole obbligatorie per legge, e imponendo sanzioni per i contravventori, a protezione del marchio, della qualità e della tipicità.
Queste regole sono contenute nel Disciplinare di Produzione e riguardano tutte le fasi di lavorazione che si svolgono nei prosciuttifici e tutti i soggetti della filiera produttiva (allevatori, macellatori, laboratori di affettamento). L’applicazione di tali norme è resa obbligatoria dalla Legge Italiana e dai Regolamenti dell’Unione Europea.